Chi siamo


Chi Siamo – Associazione Maioliche Musicali

L’Associazione Maioliche Musicali nasce nel 2017 con l’intento di proseguire l’organizzazione degli eventi promossi da Castrocaro Classica e dal suo Presidente Enrico Allegri, in particolare modo la Rassegna Migliori Diplomati e il Corso Estivo Marco Allegri, entrambi con cadenza annuale.

Fondata dalla prof.ssa Chiara Cattani, clavicembalista, pianista e fortepianista, insieme al prof. Roberto Noferini, violinista, e al prof. Daniele Sabatani, percussionista, l’Associazione vanta la presenza di Enrico Allegri e della moglie Anna Regoli in qualità di soci onorari.

Grazie al patrocinio e al sostegno del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole e alla preziosa collaborazione con la locale Scuola di Musica “G. Rossini”, si pone come obiettivo quello di dare un forte contributo alla divulgazione della musica all’interno dei due paesi e allo stesso tempo di aiutare i giovani musicisti italiani sia nella loro formazione, attraverso il Corso Estivo, sia a spiccare il volo nel panorama artistico nazionale, attraverso la Rassegna.

 


 

Chiara Cattani foto

Chiara Cattani

Chiara Cattani è clavicembalista, pianista e fortepianista. Diplomata con lode sia in pianoforte presso il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena sotto la guida del M° Denis Zardi sia in clavicembalo al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, sotto la guida del M° Silvia Rambaldi, ha poi conseguito la Laurea di Secondo Livello in Clavicembalo con 110, lode e menzione d’onore. Si è inoltre diplomata presso l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola in musica da camera e in fortepiano con il M° Stefano Fiuzzi presso l’ Accademia Bartolomeo Cristofori di Firenze e si è laureata, sempre con lode, in Direzione corale con il M. Leonardo Lollini al Conservatorio di Bologna. Ha appena terminato il suo percorso formativo al clavicembalo presso l’Università Mozarteum di Salisburgo, dove ha frequentato il Post Graduate Harpsichord Course nella classe del M. Florian Birsak.
Premiata in svariati concorsi nazionali e internazionali, è stata vincitrice del Premio per la migliore esecuzione di un brano di G.F. Handel nel Concorso “G. Gambi” di Pesaro.

Svolge un’intensa attività concertistica che l’ha già vista interprete di oltre 800 concerti nelle principali città italiane e all’estero, in Francia, Inghilterra, Austria, Germania, Spagna, Israele, Palestina e Giappone, come solista, continuista al cembalo in formazioni cameristiche e solista con orchestra. Di particolare rilievo è la sua partecipazione all’attività artistica dell’orchestra barocca Academia Montis Regalis, con la quale si è esibita sotto la direzione di Enrico Onofri, Olivia Centurioni ed Ophelie Gaillard. Nel 2016 è stata invitata al Festival di Innsbruck in qualità di maestro al cembalo per la rappresentazione in prima assoluta dell’opera “Le nozze in sogno” di Antonio Cesti, con la direzione di Enrico Onofri e la regia di Alessio Pizzech, eseguita anche per il Mozarteum di Salisburgo. Sia nell’agosto 2016 che nel 2017, ha inoltre accompagnato tutti i corsi di canto e strumento barocco all’interno delle masterclasses estive “Innsbruck Barock”, tra cui quelli di Ulriche Hofbauer, Hiro Kurosaki, Reinhard Goebel, Marco Testori e Linde Brunmayr-Tutz.

Nel 2009 fonda il Duo Sarti con il violinista Roberto Noferini, con il quale è protagonista di una brillante attività concertistica alternando il clavicembalo al fortepiano e al pianoforte. Tra le sue incisioni discografiche spiccano l’integrale delle sonate per tastiere storiche e in duo con flauto e violino di Giuseppe Sarti per la casa discografica “Tactus” in sei cd, insieme a Roberto Noferini e alla flautista Silvia Moroni e le Sonate op. II per violino e basso continuo di Giovanni Battista Somis. Sempre insieme a Roberto Noferini, di recente uscita e di importante valore discografico è la pubblicazione per la rivista Amadeus delle Sonate di J.S. Bach per violino e clavicembalo concertante. Ha pubblicato il libro “Giuseppe Sarti: cantabilità operistica nelle sonate per clavicembalo e violino”. Ha all’attivo svariati nuovi progetti discografici e sono in uscita le Sei sonate per Clavicembalo di Luigi Cherubini.
In campo artistico, vanta collaborazioni musicali, oltre che con Noferini, Onofri, Gaillard e Centurioni, con Gloria Banditelli, Gianluca Belfiori Doro, Silvia Rambaldi, Mauro Valli, Cristiano Rossi, Sonia Prina, Stefano Montanari, Dorothee Oberlinger, Ewa Gubanska, Yuri Revich, Laura Marzadori, Francesca Dego, Andre Dulbesten, Andrea Noferini, Candace Smith, Giovanni Zordan, Roberto Giaccaglia.

È laureata in Storia del mondo antico con lode e tesi in Papirologia. È stata docente di clavicembalo presso il conservatorio di Matera e accompagnatrice al clavicembalo delle attività del Dipartimento barocco del conservatorio di Bologna ed è ora docente di Prassi del Clavicembalo e del Clavicordo al Conservatorio di Bologna, di Fortepiano al Conservatorio di Bolzano e accompagnatrice della classe di canto barocco (M° Gianluca Belfiori) presso il Conservatorio di Lecce. Insieme al prof. Belfiori è stata invitata come docente Erasmus presso la Scuola Superiore Nazionale di Canto di Madrid a tenere una masterclass riguardante la prassi esecutiva barocca nel repertorio operistico.
È direttrice artistica del Corso estivo di perfezionamento musicale ‘Marco Allegri’ di Castrocaro Terme, della Rassegna Migliori Diplomati d’Italia 2018 e della Rassegna di musica barocca “Trillo Mordente” nella sua città, Faenza. È membro della giuria da svariati anni del Concorso Internazionale di Clavicembalo “Wanda Landowska”, con sede a Ruvo di Puglia.
Suona un clavicembalo italiano copia Giusti, costruito da Giuseppe e Francois Ciocca a Riccia (CB), un clavicembalo francese copia Taskin di Gianfranco Facchini e un fortepiano a tavolo inglese Clementi del 1816.

 

Roberto Noferini foto

Roberto Noferini

Roberto Noferini si è diplomato col massimo dei voti e la lode al Conservatorio “Verdi” di Milano con G. Baffero e si è perfezionato con S. Accardo, A. Grumiaux, P. Vernikov e, per la musica da camera, con D. De Rosa. Ha vinto numerosi primi premi e premi speciali in importanti concorsi nazionale e internazionali (Vittorio Veneto, Postacchini di Fermo, Viterbo, Portogruaro, Lipizer di Gorizia, Perosi di Biella).

Al suo debutto a soli 12 anni al Teatro Comunale di Bologna ha fatto seguito un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in prestigiosi festival e per le più importanti istituzioni concertistiche italiane e, all’estero, nelle principali capitali europee e in Sud America, Giappone ed Egitto. Segnalato da numerose critiche come uno dei più brillanti violinisti della sua generazione, ha suonato in veste di solista i principali concerti per violino e orchestra (Vivaldi, Locatelli, Bach, Paganini, Mendelssohn, Mozart, Beethoven ecc..) e collabora in formazioni cameristiche con B. Canino, A. Specchi, D. Zardi, C. Rossi, I. Faust, B. Giuranna, A. Pay. Affronta inoltre il repertorio barocco e classico con violino e arco d’epoca in duo con Chiara Cattani al clavicembalo e al fortepiano.

Tra le sue incisioni spiccano due CD per la casa discografica Bongiovanni in duo con B. Canino (Sonate di Busoni e Morceaux di Bazzini), e numerosi CD per Tactus ( i 24 Capricci di N. Paganini in prima registrazione mondiale su corde in budello, l’integrale delle Sonate per clavicembalo e violino di G. Sarti e le 12 Sonate op. 2 di G. B. Somis con C. Cattani, Sonate a tre di Sammartini con B. Canino al clavicembalo, i Trii di Bossi con lo SchuberTrio).

È docente della cattedra di violino presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona e presso la scuola comunale “G. Sarti” di Faenza ed insegna al Corso di Perfezionamento Violinistico estivo di Castrocaro. È stato insignito dell’onoreficenza di Cavaliere dell’Ordine di S. Agata dalla Repubblica di S. Marino per alti meriti artistici e culturali.

Suona un violino Giuseppe Scarampella del 1865, e per il repertorio barocco con un violino Don Nicola Amati datato tra il 1720-30.

 

Daniele Sabatani foto

Daniele Sabatani

Daniele Sabatani, diplomato in “Strumenti a Percussione” col massimo dei voti e la Lode presso il Conservatorio di Musica “G. Nicolini” di Piacenza sotto la guida del M° Daniele Sacchi, ha poi approfondito lo studio del pianoforte con il M° Paolo Parmiani. Ha collaborato in qualità di percussionista e timpanista con l’orchestra dell’Arena di Verona, con l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna, con l’orchestra di Padova e del Veneto, l’ Ensemble strumentale di Sassari e con l’orchestra fiati della città di Sassari, con gli “Amici del Conservatorio di Sassari”,con l’orchestra Rossini di Pesaro, con l’orchestra Marchigiana, con l’orchestra da camera di Ravenna, con l’orchestra Alighieri, l’orchestra Filarmonica di Roma e attualmente è timpanista dell’orchestra “B. Maderna” di Forlì. Negli anni ha collaborato con la fondazione Ravenna festival, con gli arrangiatori Stefano Nanni, Guido Facchini, Gianmarco Gualandi, Ezio Monti, Marco Versari, Stefano Fariselli, Maurizio Pica, Davide Di Iorio, con i musicisti Roberto Bartoli, Enrico Guerzoni, Iris Baruzzi, Karsten Braghittoni e con i pianisti
Landi Mauro, Stefano Orioli, Elena Valentini, Olaf Laneri e Walter Orsinger.

In qualità di batterista ha avuto collaborazioni con il vibrafonista Saverio Tasca, con Arthur Miles e con diverse formazioni di jazz e blues, tra cui la “Village BigBand” nella tournée estiva 1998 di Andrea Mingardi, la “Moon Cin Jazz Orchestra” diretta dal M° Stefano Nanni, la blues band di “Bobby Solo” , Lo “Standardtrio” con Alessandro Gusella, Piero Marchiani, Roberto Bartoli, Gianluca Ravaglia, Paola Fabris e Irene Robbins.
Ha partecipato alle registrazioni di molti lavori discografici, tra cui “Rospo” ed “USA e getta” per il gruppo Quintorigo, ed “Ayrton” per Paolo Montevecchi, per il compositore Roberto Bonaventura e il tenore Francesco Malapena. Ha collaborato con il compositore Luciano Sanpaoli per l’allestimento in prima assoluta presso il Teatro Bonci di Cesena dell’opera “Angelica Battaglia” sulla vita di Cesare Pavese.
Nel Marzo 2010 ha collaborato col tenore Giovanni D’amore in alcuni concerti tenutisi in Portogallo.
Ha vinto il “Concorso per Titoli ed esami” bandito dal Ministero della Pubblica Istruzione per l’insegnamento di “Strumenti percussione”, ed ha insegnato nell’A.A. 1992-93 Al Conservatorio di Monopoli, nel 1993-94 e 1994-95 al Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano. Dal 1995 è docente di “Strumenti a percussione” al Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena, dal 1998 presso la Scuola Comunale di musica “Vassura-Baroncini” di Imola e al “Music Accademy Italy” di Bologna. Inoltre, dal 2004 è insegnante ai corsi estivi “Marco Allegri” di Castrocaro Terme (FC).

Ha collaborato con la Fabbri Editori nella realizzazione del DVD allegato al testo di educazione musicale per la scuola media “Ritmo!”
E’ autore delle “Variation in Three Camps” edito da Florestano Edizioni.
E’ autore del DVD ” Il Ritmo della Musica” edito da Accademia 2008.
Nel Settembre 2015 ha partecipato alla tournèe a Mustak Al Royal Opera Music House con la Fondazione Arena di Verona con l’allestimento di Tourandot di G.Piccini.
Daniele Sabatani usa Marimbe e Vibrafoni Adams, Batterie Sonor , Rullanti Lundwig, Piatti Ufip.